Obiettivi da cliccare

lunedì 20 giugno 2016

Il compleanno del Centro Residenziale Unical

Articolo pubblicato sulla Gazzetta del Sud del 14/06/2016


Tre giorni ricchi di iniziative e di attività per intrattenere e coinvolgere gli studenti e il territorio per festeggiare insieme il trentottesimo anniversario del Centro Residenziale dell’Unical. I giorni interessati dall’iniziativa saranno tre, i prossimi 20, 21 e 22 giugno durante i quali si terranno incontri istituzionali ed iniziative ricreative. Il centro residenziale con i numerosi alloggi, il verde, i luoghi di incontro, le mense e i progetti mirati al benessere degli studenti, rappresenta uno dei motivi di vanto e di eccellenza dell’università di Arcavacata che ogni anno, grazie ai servizi e alla vivibilità scala le classifiche nazionali e internazionali collocandosi tra gli atenei con le migliori prestazioni. Proprio per questo il 20 si terrà una vera e propria cerimonia di festeggiamenti, allietata dalle voci del coro che imprimeranno la giusta solennità agli interventi e alle testimonianze di chi ha vissuto nel tempo il centro residenziale o ne ha visto proprio la nascita. «Come in un vero e proprio compleanno – commenta Marcello Fiore, responsabile delle attività culturali, sportive e di integrazione dell’Unical – si parlerà di ciò che è stato e ha rappresentato questa realtà, e non si dimenticherà di pensare al suo futuro, ai tanti progetti in cantiere e alle migliorie che si vogliono apportare!». Tra gli interventi attesi anche quello del prorettore Luigi Filice che, con il direttore Fulvio Scarpelli, si sono spesi per la migliore riuscita della manifestazione. Il giorno dopo, il 21, si terrà una conferenza stampa di presentazione dell’attività che verrà proposta ai soli studenti universitari per il giorno 23, in cui si porterà all’Unical uno degli sport più diffusi nel Nord Europa, l’Orienteering. Il campus di Arcavacata proprio in ossequio alla sua capacità residenziale e sempre aperto all’incontro e allo scambio tra i giovani, nella serata del 21 ospiterà la Giornata della Musica, manifestazione iniziata in Francia negli anni ’80 e che si è espansa nel tempo in tutta Europa. Una coincidenza di date che offre l’opportunità al Centro Residenziale, in collaborazione con il Cus e con il Cams, di fare un appello a tutti quei gruppi e singoli, studenti e non, che hanno voglia di mettersi alla prova e di contribuire alla serata del 21, come momento in più per coinvolgere gli studenti nel clima di festeggiamenti. Il variegato concerto si terrà nel piazzale del Cag a partire dalle 17:30. La giornata del 22 sarà dedicata ai soli studenti universitari e in particolare ad un massimo di cinque partecipanti per dipartimento che si sfideranno nell’Orienteering. Obiettivo di questo sport è quello di orientarsi e seguire dei percorsi costellati da “lanterne” che rappresentano delle mete intermedie prima del traguardo. Ideale campo di battaglia designato, l’Orto Botanico nei pressi del polifunzionale. Le squadre di studenti dovranno seguire un percorso fatto al suo interno, seguiti dai volontari della protezione civile e dell’esercito. Per questa attività il Centro Residenziale si avvarrà della collaborazione del Cus, dell’Arci Vita e del II Reggimento dell’Esercito Italiano. «Il nostro scopo – conclude Fiore - è quello di far crescere le potenzialità dell’università e la soddisfazione degli studenti, facendoli sentire parte integrante di una realtà che vuole essere dinamica e al passo con i tempi: il centro residenziale appartiene agli studenti che lo abitano e lo animano con iniziative e vivacità».