Obiettivi da cliccare

lunedì 11 aprile 2016

Concorso ad ostacoli all'Unical

Articolo pubblicato sulla Gazzetta del Sud del 9/04/2016



Problemi tecnici, server che non rispondono ai comandi e i turni del concorso pubblico dei quasi 1000 aspiranti a uno dei sette posti per personale tecnico amministrativo bandito dall'Unical finiscono in un gran caos, con attese di quasi quattro ore e gran nervosismo tra i partecipanti. Questo concorso aveva già fatto parlare di sé per l'alto numero di candidati e per presunti favoritismi, ma adesso la vicenda assume i contorni del grottesco. Un primo calendario delle prove era stato aggiornato proprio per prevenire problemi tecnici, ritardi e mancanze, ma i controlli e i quindici giorni di differenza rispetto alla prima data stabilita non sono serviti. Per sopperire alla mole di richieste di partecipazione erano state individuate e giudicate idonee diverse aule informatiche, al cubo 40 di ingegneria, al 29b di scienze politiche e al 3c e d di economia, aule e strumentazioni che avrebbero dovuto rispondere alle esigenze degli aspiranti. Tutti i partecipanti erano stati preventivamente divisi in 5 turni da svolgersi nel corso della giornata a partire dalle ore dieci. Il test si è reso necessario proprio per l'alto numero delle richieste di partecipazione al fine di scremare i candidati e farli arrivare a un numero di cento per affrontare la prova scritta. La situazione di tensione maggiore si è vissuta all'interno dei laboratori informatici, già occupati dagli aspiranti del primo turno, che sono rimasti lì in attesa per ore. Nervosismo anche fuori dove, tra le varie persone in attesa in molti hanno abbandonato l'idea di poter partecipare visto il dilazionarsi delle ore di attesa e, alla fine, sono state talmente tante le persone che hanno rinunciano e tante le ore di ritardo che per recuperare un po’ di tempo alcuni turni sono stati unificati.