Obiettivi da cliccare

mercoledì 23 marzo 2016

Percorsi di eccellenza per i meritevoli di Ingegneria Gestionale

Articolo pubblicato sulla Gazzetta del Sud del 22/03/2016



Supportare chi raggiunge i risultati più importanti, offrire momenti di sana competizione e creare un reale ponte tra studio e università, è questa l’opportunità che viene messa in campo per i dodici partecipanti all’iniziativa “Percorsi di eccellenza”, rivolta ai migliori laureandi del corso di studio magistrale in ingegneria gestionale. La presentazione di questa attività integrativa della didattica è avvenuta presso lo University Club alla presenza del prorettore Luigi Filice, che ha portato i saluti istituzionali del rettore Crisci; di Francesca Guerriero, coordinatrice del corso di studi; di Leonardo Pagnotta, direttore del Dimeg; di Francesco Scarcello, delegato alla didattica; di Antonio Amodeo e degli ingegneri Giovanni Arena e Roberto Galdini in rappresentanza di due delle quattro aziende partner dell’iniziativa. La selezione degli studenti più meritevole e interessati è avvenuta mediante un bando, aperto ai circa 80 iscritti al secondo anno del corso di laurea magistrale, e rivolto a tutti coloro che avessero una media di voti dal 28 in su. «A presentare la domanda sono stati tutti coloro che rientravano nei requisiti – ha commentato la professoressa Guerriero – questo ci fa capire che il grado di attenzione dei nostri iscritti nei confronti delle nostre iniziative è molto alto». Su ventuno aspiranti sono stati selezionati i dodici migliori, saranno loro che nei prossimi tre mesi potranno seguire un ciclo di seminari formativi svolti dai manager che operano in diversi ambiti all’interno di quattro tra le aziende più importanti a livello nazionale e internazionale, dando modo agli studenti di confrontarsi con problemi pratici e di cominciare ad applicare le competenze acquisite durante gli anni di corso. «Percorsi d’eccellenza – spiega ancora Guerriero - darà modo agli studenti di anticipare parte degli interventi formativi che le aziende predispongono per i neo assunti, prima che il corso di studi sia finito e può aprire le porte ad eventuali stage e collaborazioni sviluppando anche tra i ragazzi una sana competizione». Un’opportunità per potenziare un curriculum già positivo, infatti seguendo il 90% delle ore erogate e sostenendo le valutazioni di apprendimento durante il percorso si avrà un tassello di qualità in più da aggiungere alle esperienze fatte. La mattinata di apertura di “Percorsi d’eccellenza” è stata anche l’occasione di incontrare nuovamente i quindici ragazzi delle scuole superiori che hanno partecipato al Talent Outstanding Program, grazie al quale i maturandi si sono assicurati un posto come matricole per il prossimo anno accademico nel corso di ingegneria gestionale. «L’obiettivo di questa attività è quello di offrire agli studenti più meritevoli la possibilità di approfondire alcuni argomenti, caratterizzanti il corso di studi - conclude Guerriero - a diretto contatto con manager che di queste tematiche si occupano nel loro lavoro quotidiano ed è una grande soddisfazione per noi aprire questa prima edizione con dei partner di grande pregio, sperando che il loro interessamento contribuisca al successo dell’iniziativa e all’apertura per i prossimi anni anche verso altre realtà aziendali».