Obiettivi da cliccare

martedì 14 giugno 2011

Stilisti eccellenti


di Bruna Larosa








Il video celebrativo dei quindici anni di Moda Movie apre le scene dell’evento 2011, mentre il pubblico delle grandi occasioni ha ormai preso posto tra platea e palchetti del Teatro Rendano. I presentatori, Leyla Pafumi e Nino Graziano Luca, danno quindi inizio alla serata che si concluderà con la proclamazione dello stilista vincitore della competizione. Il titolo dell’evento Moda Movie di quest’anno è stato “Mediterraneo, il mare di mezzo”; un tema dalla forte accezione evocativa poiché gioca con la stessa etimologia del termine Mediterraneo che significa propriamente “in mezzo alle terre”, alludendo a tutto ciò che la sua collocazione ha comportato e comporta. Tra passi felpati e cadenzati sfilano delle vere e proprie opere d’arte; alcune stravaganti, altre estrose, altre lineari, ma tutte caratterizzate da quell’alone di “novità” che ha fatto conquistare loro la finale del Moda Movie 2011.


L’emozione dei ragazzi in gara è stata tangibile in ogni fase dello spettacolo, come venivano annunciati i nomi dei creatori e uscivano le modelle, si potevano seguire con lo sguardo le emozioni degli stilisti in erba che prima abbassavano gli occhi e poi osservavano le reazioni del pubblico con timore reverenziale, loro, tutti vicini sullo stesso palchetto, eppur contemporaneamente al centro della scena grazie agli abiti venuti fuori dalla loro fantasia e dal loro impegno. Il pubblico apprezza, rimane rapito e affascinato: ogni uscita da dietro le quinte provoca un nuovo stupore. Non si ha neanche il tempo di riaversi: la carrellata è ben organizzata e le modelle, dallo sguardo magnetico e impassibile, si susseguono ad un ritmo incalzante. Ammaliati dai miti e dalle leggende, dalla realtà che l’Italia e in particolare il Sud ha la possibilità di interiorizzare ogni giorno, sono nate creazioni di pregio che hanno coinvolto pubblico e giuria. Il patron della manifestazione, Sante Orrico, guarda tutto con estrema soddisfazione.


L’evento Moda Movie è ormai un immancabile appuntamento nel panorama artistico culturale cosentino, tutto ha avuto inizio nel 1997 e da allora non ha mai smesso di mietere successi tanto che numerose personalità si sono successe sul palco del Teatro Rendano, cornice dell’evento e cuore della pittoresca Cosenza vecchia. Il comitato tecnico scientifico, presentato da Mario Tursi Prato, ha valutato le opere in concorso si è avvalso di prestigiosi nomi della moda e dello stile, da docenti universitari a giornalisti di moda ed esperti del settore.


Pur non coinvolgendo solo artisti italiani la serata si è prestata a far conoscere alcune delle eccellenze calabresi e in particolare cosentine. Si tratta di Laura Bilotta e Giovanni Tocci, giovani tuffatori cosentini già insigniti di prestigiosi premi agonistici. Ma numerosi anche gli altri riconoscimenti, i Press Award e gli Special Award, che sono stati dati nel corso della serata. I Riconoscimenti Speciali sono andati a Liliana Tudini, conosciuta per il suo impagabile contributo per il successo del made in Italy nel corso della sua trentennale carriera e a Beppe Pisani, per la sua attenzione alla ricerca dello stile e della formazione e per il suo riguardo verso le Scuole e le Accademie di moda. Un riconoscimento anche per Barbara Pasquini, per la competenza nel campo dei tessuti e degli accessori, con particolare riferimento alle Collezioni Haute Couture Magazine; mentre è per Leyla Pafumi il Press Award 2011 per la comunicazione televisiva. Nel corso della serata l’esibizione dei Viborlime Ottoni, formatisi presso il Conservatorio di Musica F. Torrefranca di Vibo Valentia, ha allietato con coinvolgenti interpretazioni del repertorio classico la platea.


L’evento si è infiammato per la presenza di una stilista d’eccezione, Walid Atallah, special guest della serata e griffe libanese di fama mondiale. La collezione presentata a Cosenza ha sottolineato la linea raffinata ed elegante della donna immaginata dalla Atallah, abiti caratterizzati da tessuti morbidi che fasciano il corpo e colori luminosi che ne sottolineano le forme. Diversi i consigli per i giovani stilisti, dall’originalità alla cura dei più piccoli particolari, proprio quelli che possono fare la differenza. Tra luci e colori si è ormai giunti al momento di proclamare i vincitori, la tensione tra i partecipanti è tangibile, mentre si annuncia che dal verdetto della giuria verranno eccezionalmente fuori, oltre i tre premi canonici, anche due menzioni speciali. Le menzioni vanno a Paula Arbac di San Paolo, Brasile e ad Annalisa Di Lazzaro, di Rocca Imperiale in provincia di Cosenza. Terzo premio per l’interpretazione del Mediterraneo a Veronica Giaimo di Agropoli, Salerno, il secondo attribuito a Luigia Salvato, mentre il vincitore della competizione è Giovanni Percacciuolo di Cerisano, Cosenza, che emozionatissimo ringrazia la sua famiglia per il sostegno e l’Accademia di Moda di Napoli per la formazione. I riflettori si spengono con un arrivederci al prossimo anno, per farci nuovamente affascinare dalla moda, dalla musica e dai colori che il Moda Movie riesce a portare nella città di Cosenza.




Pubblicato sul n. 23 in edicola da sabato 11 giugno 2011